Loading
06Nov 2019

0

286

0

Supply Chain Management, come cambia la logistica

supply chain management

Prima di capire di cosa tratta e come si sviluppa la SUPPLY CHAIN MANAGEMENT è opportuno fare un piccolo passo indietro alla definizione di Logistica, campo nel quale viene applicata la Supply Chain.

Supply Chain Management

Come l’innovazione digitale entra nei processi logistici?

Questo il motivo della partecipazione di Team Memores Computer al Master dell’Università Cattolica in Supply Chain Management e Innovazione digitale e tecnologica (SCHMIDT), che ha come obiettivo quello di formare figure professionali e aziende anticipando le imminenti richieste del mercato per adottare e implementare tale tecnologia unitamente alla Block-Chian che sta rivoluzionando il mondo della gestione dati.

Come dicevamo, prima di capire di cosa tratta e quali applicazioni ha la  SUPPLY CHAIN MANAGEMENT è opportuno fare un piccolo passo indietro alla definizione di logistica, campo nel quale viene applicata la Supply Chain.

Per logistica intendiamo un processo di pianificazione e gestione dei flussi delle materie prime, componenti e prodotti finiti dentro e fuori dall’azienda – e quindi dall’origine al punto di consumo – allo scopo di soddisfare le esigenze dei clienti.

supply chain management e block chain

L’attività logistica all’interno di un’azienda si può così suddividere in tre settori base : logistica degli acquisti, riguarda l’approvvigionamento e il rifornimento dei materiali necessari alla produzione;

logistica di produzione, prevede il coordinamento per la pianificazione (prevedere quando compiere un’attività) e la programmazione della produzione e dei materiali in uscita;

logistica distributiva, mediante la quale si gestisce il magazzino dei prodotti finiti dalla loro entrata nel magazzino alla loro distribuzione ai clienti.

CAMPI APPLICATIVI DELLA LOGISTICA

• la logistica industriale (business logistics), che in un’azienda industriale ha come obietti gestione fisica, informativa ed organizzativa del flusso dei prodotti dalle fonti di approvvigionamento dei clienti finali;

• la logistica dei grandi volumi (bulk logistics), che riguarda la gestione e la movimentazione grandi quantità di materiali sfusi, generalmente materie prime (quali petrolio, carbone, cereali, ecc

• la logistica di progetto (project logistics), che riguarda la gestione ed il coordinamento operazioni di progettazione e realizzazione dei sistemi complessi (quali grandi opere e infrastrutture centrali elettriche, etc.);

• la logistica di supporto (RAM logistics), che riguarda la gestione di prodotti ad alta tecnologia (linee aeree con aerei ed elicotteri o altri sistemi complessi) per i quali siano essenziali affida disponibilità e manutenibilità;

• la logistica di ritorno o logistica inversa (o reverse logistics), che è il processo di pianificazione implementazione e controllo dell’efficienza ( capacità di produrre l’effetto dovuto) delle materie prime dei semilavorati, dei prodotti finiti e dei correlati flussi informativi dal punto di recupero (o consegna) al punto di origine, con lo scopo di riguadagnare valore da prodotti che hanno esaurito il loro ci vita.

Nell’ambito della gestione d’impresa, quando si parla di logistica si fa riferimento esclusivo alla Logistica industriale, o meglio, con una dizione più moderna e corretta, alla LOGISTICA INTEGRATA, cioè ad un processo articolato, dove tutte le attività gestionali risultano interdipendenti, fra loro correlate.

Opportuna questa breve introduzione sulla  definizione di logistica per introdurre il significato di Supply Chain.

Supply Chain Management: ecco il cambiamento

COME CAMBIA LA GESTIONE E SPOSTAMENTO MERCI CON LA SUPPLY CHAIN E L'UTILIZZO DELLLA TECNOLOGIA BLOCK CHAIN

Qui sopra abbiamo riportato un video che semplifica la gestione delle merci utilizzando applicando la Supply Chain management e utilizzando la Tecnologia Block Chain (qui un link ad un Articolo pubblicato su “Money” lo spiega bene).

Supply Chain è il processo di pianificazione, implementazione e controllo dell’efficiente ed efficace flusso e stoccaggio di materie prime, semilavorati e prodotti finiti e delle relative informazioni dal punto di origine al punto di consumo con lo scopo di soddisfare le esigenze dei clienti.

Una supply chain è un sistema di organizzazioni, persone, attività, informazioni e risorse necessarie per trasferire un prodotto o un servizio dal fornitore al cliente. Le sue attività coinvolgono la trasformazione delle risorse naturali, materie prime e componenti in un prodotto finito che viene consegnato al cliente finale.

Analizza la movimentazione dei prodotti dai fornitori ai produttori ai distributori ma anche la movimentazione di informazioni e denaro in entrambe le direzioni.

E’ evidente come in tale processo siano coinvolti la totalità degli attori che ruotano intorno alla movimentazione di un singolo prodotto coinvolgendo l’intera filiera dalla produzione al consumo.
Produttori, fornitori, trasportatori, magazzini, rivenditori clienti.

FACCIAMO UN ESEMPIO SEMPLICE PER CAPIRE LA SUPPLY CHAIN MANAGEMENT

Ad esempio, un produttore di elettrodomestici bianchi, quindi di una lavatrice, una lavastoviglie o un frigorifero, ha come cliente la grande distribuzione, come cliente del cliente la famiglia che compra direttamente o il produttore di cucine. Il fornitore è il fornitore di cestello e il fornitore del fornitore è il fornitore di materia plastica.

Quindi quale è lo scopo della Supply Chain? Massimizzare la creazione di valore.

Il valore è la differenza tra ciò che il prodotto finale vale per il cliente e quanto si spende per soddisfare le richieste del cliente (differenza tra il guadagno generato dalla vendita al cliente ed i costi complessivi lungo la supply chain).

SUPPLY CHAIN E SUPPLY CHAIN MANAGEMENT: IL PASSO E' BREVE

Passare dalla definizione di Supply Chain al tema dell’innovazione in tale ambito è presto fatto.

E in effetti viene da se che la Supply Chain Management riguarda tutta la gestione dei dati all’interno dei processi per massimizzare il risultato nei processi di produzione trasformazione e consumo dei prodotti.

La Digital Transformation non poteva certo risparmiare le dinamiche legate a tali processi. Possiamo quindi dire che la Supply Chain Management significa rendere efficiente l’intera catena di distribuzione e per farlo è necessario definire delle metodologie gestionali e adottare soluzioni software capaci di snellire la produzione, minimizzando gli sprechi, e di identificare come imballare la merce per massimizzare i profitti.

IL MASTER IN SUPPLY CHAIN MANAGEMENT IN UNIVERSITA' CATTOLICA

E’ quello di cui si è parlato lo scorso 5 ottobre presso l’Università Cattolica di Piacenza durante il seminario “Blockchain, tecnologie digitali e supply chain management” posto all’interno del Master universitario in Supply Chain Management e Innovazione digitale e tecnologica (SCHMIDT) cui partecipano anche i nostri Lorenzo Liverani ed Elia Palazzina che stanno, appunto affrontando questo importante percorso formativo che vede il Prof Timpano quale direttore del Master, il quale conferma :

“Occuparsi di innovazione digitale è un elemento strategico – spiega Franco Timpano, direttore del master – I modelli di business e le pratiche organizzative stanno profondamente cambiando. La richiesta di figure professionali che sappiano gestire sistemi organizzativi e tecnologici complessi e articolati è in forte espansione”

Non resta, come Team Memores Computer, che complimentarsi e fare un grosso “in bocca al lupo” a Lorenzo Liverano ed Elia Palazzina per il completamento di questo importante percorso.

Team Memores Computer conferma la propria linea nel formare internamente figure professionali in grado di rispondere alle più complesse esigenze manageriali anche nel complesso ambito della gestione logistica, con soluzioni e competenze ai massimi livelli.

Comments (0)